PANINI VEGANI per BURGER al FARRO fatti in casa | con barbabietola e carote | Homemade COLOURED VEGAN BURGER BUNS

by
0 comment

Ricetta PANINI VEGANI per BURGER al farro fatti in casa! Colorati NATURLAMENTE con succo di barbabietola e carote.
Facili, sani e SOFFICI. Senza zucchero, senza burro, senza uova! Homemade COLOURED VEGAN BURGER BUNS

Niente più cene o feste noiose con questi PANINI VEGANI per BURGER al FARRO fatti in casa a lievitazione medio-lunga ! Colorati naturalmente con succo di barbabietola e carote, facili da preparare, senza zucchero e senza burro !
Non c’è nulla di meglio del profumo del pane appena sfornato. E se il risultato sono questi burger coloratissimi, sani, light e super soffici beh, anche meglio!

Skip to ENGLISH recipe              Vai subito alla ricetta

I vostri party, gli aperitivi con gli amici o colleghi e persino i compleanni dei più piccoli non saranno mai più gli stessi !

Questi PANINI VEGANI per BURGER al FARRO sono deliziosi e morbidi, perfetti per preparare dei veggie burger, ma non solo! Potete servirli a tavola al posto del classico pane, spalmarci del paté di lenticchie e funghi, gustarli a colazione o merenda con della confettura di albicocche e del burro di mandorle homemade.

Il gusto di questi panini è assolutamente neutro e li rende perfetti per qualsiasi utilizzo: farciti un classico ripieno salato o serviti con marmellate e burro vegan all’olio.

So che sono arrivata tardi e che esiste un locale che offre nel menu dei Burger colorati, ma l’anno scorso Claudia di Panasonic Italia mi ha lanciato la sfida ed io, che ho un debole per i colori vivaci e brillanti,( come avrete ormai capito ), non potevo che accettare ed ecco qui finalmente il risultato.
Nonostante siano a tutti gli effetti dei panini da burger e siano particolarmente soffici, hanno pochissimi grassi e sono senza latte e senza burro!

Io ho deciso di servire i panini vegani per burger con i miei falafel non fritti, il ketchup alla barbabietola, la salsa aioli di anacardi e della semplicissima insalata. Yum!


Per preparare queste coloratissime meraviglie vi serviranno solo farina di farro, lievito secco, succo di carota, succo di barbabietole, olio e qualche ingredienti extra per la decorazione.
Per estrarre i succhi di carota e barbabietola vi consiglio di utilizzare l’estrattore con filtro a maglia fine, come quello che vedete in foto di Panasonic. I succhi infatti si sostituiscono al latte e all’acqua ed essendo naturalmente dolci, permettono di evitare l’utilizzo di zucchero aggiunto!

Fantastico vero?

L’impasto si prepara facilmente versando tutti gli ingredienti nel cestello della macchina del pane, che impasterà magnificamente al posto vostro.
Io ho utilizzato il programma per pasta fresca della mia macchina del pane Panasonic, ( ma qualsiasi programma per impastatre da 10-14 minuti andrà bene ), ed ho lasciato lievitare l’impasto in una bacinella di vetro coperta con pellicola.

Il lievito si attiverà con gli zuccheri naturalmente presenti nel succo di carote e barbabietole. Il procedimento rispetto ad una ricetta più classica quindi non cambia, ma vi permetterà di ottenere dei panini coloratissima senza l’utilizzo di coloranti artificiali !
Perfetti per deliziare occhi e il palato di grandi e piccini !



La lievitazione è piuttosto lunga e in totale richiede circa 6 ore: 3 ore per la prima lievitazione in una bacinella e 3 per la seconda lievitazione dei panini.
La cottura invece è velocissima, 12 minuti in forno e i panini vegani per burger saranno pronti !
Quindi, se preparate l’impasto alle 7 del mattino, potrete gustare i vostri panini ancora tiepidi poco prima delle 13.00!

Potete anche allungare i tempi di lievitazione come ho fatto per la pizza vegan e riporre l’impasto in frigorifero per tutta la notte. Il giorno successivo dovrete però lasciar lievitare nuovamente l’impasto circa 3 ore.
Io ho notato che il risultato migliore si ottiene con una lievitazione da 5,30-6 ore come anticipato. A voi però la scelta.

I panini vegani per burger al farro fatti in casa con barbabietola e carota sono morbidi e sofficissimi, per non parlare del fatto che sono anche belli e coloratissimi !
Perché a noi importa che siano carini e vivaci, vero? Chi vorrebbe mangiare un panino bruttino e triste? Nessuno, ovviamente!

Insomma, questi vegan burger buns sono un’altra alternativa helathy al classico junk food !
E allora allacciate il grembiule e prendete il barattolo di farina dalla dispensa! Ora tocca a voi a mettervi all’opera!  E non dimenticate di taggarmi quando preparate qualche mia ricetta, adoro vedere le vostre creazioni !

La ricetta dei panini vegani per burger al farro fatti in casa con barbabietola e carota è

Senza burro – senza zucchero – senza latte e senza uova
Sana e semplice
Con farina di farro
Coloranti naturalmente con carote e barbabietole
A lievitazione medio lunga ( 6 ore o 12 ore )
Facile e richiede pochissimi ingredienti
Ideale per una festa di compleanno sana e divertente per i più piccoli
Perfetta per party, aperitivi, feste e compleanni per gli adulti

Stampa
Pin

5 da 3 voti

PANINI VEGANI per BURGER al FARRO fatti in casa | con barbabietola e carote

Niente più cene o feste noiose con questi PANINI VEGANI per BURGER al FARRO fatti in casa a lunga lievitazione! Colorati naturalmente con succo di barbabietola e carote, facili, sani e SOFFICI. Senza zucchero e senza burro !
Category Lievitati, Pane, ricetta base
Cucina Integrale, Senza zucchero, Vegan
Keyword barbabietola, burger, carote, mozzarella vegan, panini
Preparazione 10 minuti
Cook Time 12 minuti
Tempo totale 6 ore 22 minuti
Porzioni 5 panini
Calorie 213kcal
Fran Beauty Food Blog

Ingredienti

Per 5 panini di UN SOLO colore 

  • 250 g farina di farro bio - bianca, per mantenere il colore brillante dei panini*
  • 150 g succo di carota oppure di barbabietola - ottenuto da 570g~5 carote /  500g barbabietole
  • 15 g olio extra vergine di oliva
  • 3 g lievito di birra secco - il mio lievito è debole, 2g potrebbero bastare
  • 3-4 g sale - integrale
  • semi di sesamo - bianco e nero per decorare, opzionale
  • 1 cucchiaio di olio - per spennellare
  • 1 cucchiaio di sciroppo di riso - o sciroppo d'acero, per spennellare

Istruzioni

  • Per l’estratto di carote: lavate e pelate le carote con un pelapatate, inseritele nell’estrattore fino ad ottenere 150g di succo.
  • Per l’estratto di barbabietola: lavate le barbabietole, tagliatele a tocchetti ed inseritele nell’estrattore fino ad ottenere 150g di succo.
  • NOTA: se volete infornare sia i panini alla carota che i panini alla barbabietola, dovrete prepara due impasti separati ( 250g di farina + 150g dui succo di barbabietola e i retanti ingredienti e a parte 250g di farina +150g di succo di carota e irestanti ingredienti ). Il procedimento invece è il medesimo.
  • SENZA ESTRATTORE: se non avete l’estrattore, potete frullare con un frullatore potente la barbabietola e le carote e passare poi il frullato in un colino a maglia fine più volte. Dovete ottenere un succo poco fibroso. Il risultato ottimale si ottiene in ogni caso con l’estrattore.
  • Preriscaldate il forno a 180°C statico.
  • Unite tutti gli ingredienti ad eccezione del sale e impastate finché l’impasto sarà lucido ed elastico. ( Io ho utilizzato il programma per impastare la pasta fresca della mia macchina del pane ma un qualsiasi programma per impastare da 10-12 minuti va bene ).
  • Durante gli ultimi 5 minuti aggiungete il sale ed impastate fino a quando sarà ben amalgamato.
  • Formate una palla e mettetela a lievitare in una ciotola e coprite con pellicola trasparente.
  • Fate lievitare 3 ore. I tempi di lievitazione variano a seconda di altitudine e temperatura. Lasciate lievitare quasi fino al raddoppio NB: non è una farina forte quindi non lieviterà come farina Manitoba o di grano tenero! 
  • Terminata la prima lievitazione, pesate ciascun impasto e dividetelo in 5 parti di uguale grammatura. Impastate velocemente ogni pallina portando le estremità verso il basso.
  • Riponete i panini appena formati su una leccarda rivestita con carta forno a circa 3 centimetri di distanza l’uno dall’altro.
  • Coprire bene con pellicola trasparente e lasciate lievitare per altre 2,30-3 ore. Ultimata anche la seconda lievitazione, togliete la pellicola e in una ciotola mescolate 1 cucchiaio di sciroppo d’acero e 1 cucchiaio di olio. 
  • Spennellate ciascun panino con il mix di olio e sciroppo e cospargete con sesamo bianco e sesamo nero o a piacere. Lasciate riposare i panini per altri 3-5 minuti.
  • Cuocete in forno a 180° statico per 12 minuti.
  • A cottura ultimata, togliete dal forno e fate raffreddare i panini vegani per burger su una gratella prima di tagliarli e farcirli.
  • Servite con i miei falafel non fritti, burger di quinoa e fagioli, maionese vegan , ketchup alla barbabietola, salsa aioli vegan,  insalata coleslaw, tzatziki vegan, dressing al tahini e della semplicissima insalata di stagione oppure in versione dolce con confettura o burro vegan all’olio fatto in casa.

Note

*Io di solito uso Ecor. Se non avete farina di farro bianca potete sostituire con farina di tipo 1.

Come conservare i panini vegani per burger:

Una volta raffreddati completamente, i panini vegani per burger al farro si conservano in apposite bustine alimentari o contenitori con coperchio e vanno riposti in frigorifero per massimo 2-3 giorni o in freezer per 2-3 mesi e scongelati all’occorrenza.

Tried this recipe?Menziona / Mention @beautyfoodblog or tag #beautyfoodblog!
If you have questions, please leave a comment. If you liked this recipe, please leave a 5 stars review. It means a lot for me! Thank you for your support!

Nutrition

Serving: 1panino alla barbabietola | Calorie: 213kcal | Carbohydrates: 0g | Proteine: 0g | Fat: 0g | Grassi saturi: 0g | Grassi polinsaturi: 0g | Grassi trans: 0g | Colesterolo: 0mg | Sodio: 0mg | Fiber: 0g | Zucchero: 0g

©Beauty Food Blog by Fran Bettoni owns the copyright on all images and text and does not allow for its original recipes and pictures to be reproduced anywhere other than at this site unless authorization is given.

Homemade Beet and Carrot VEGAN BURGER BUNS recipe

 

Stampa
Pin

5 da 3 voti

Homemade Beet and Carrot VEGAN BURGER BUNS recipe

No more boring dinners or parties with these colourful homemade VEGAN BURGER BUNS! Naturally coloured with beet and carrots juice, simple, healthy and fluffy. No butter and sugar-free!
Category basics, bread, healthy
Cucina sugar-free, Vegan
Keyword beetroot, buns, burger, carrots, mozzarella vegan
Preparazione 10 minuti
Cook Time 12 minuti
Tempo totale 6 ore 22 minuti
Porzioni 5 buns
Calorie 213kcal
Fran Beauty Food Blog

Ingredienti

For 5 buns of one single colour 

  • 250 g ~ 8.8oz ~ 2 cups organic white Spelt flour
  • 150 g~ 2/3 cup fresh beet juice or carrot juice* - extract from 570g~about 5 carrots or 500g beets
  • 15 g ~ 1 tbsp+1 tsp extra virgin olive oil
  • 3 g ~1 tsp active dry yeast
  • 4 g~ 3/4 tsp salt
  • white and black sesame seeds for sprinkling - optional  
  • extra oil and maple syrup for brushing 

Istruzioni

  • For the carrot juice: wash and peel the carrots with a potato peeler, put them in the slow juicer until you obtain 150g of juice.
  • For the beet juice: wash the beets, cut them into chunks and put them in the slow juicer until you get 150g of juice.
  • NOTE: if you want to bake both the carrot and the beetroot buns, you must make two separate doughs ( 250g flour + 150g juice and the remaining ingredients and separately 250g of flour + 150g of the other juice and the remaining ingredients). The method is the same.
  • USING a BLENDER: if you don’ t have a slow juicer, simply blend beets and carrots separatelyin a powerful blender. Press the smoothies through a strainer and remove as many fibres as possible. Although you get best results with a slow juicer.
  • Preheat the oven to 180°C – 300°F static oven.
  • Add all the ingredients except for the salt and knead until the dough is shiny and elastic. ( I used the program to knead the fresh dough of my bread machine but any kneading program that lasts 10-12 minutes is fine).
  • During the last 5 minutes, add the salt and knead until it’s well blended in the dough.
  • Form a ball, place it in a bowl, cover with cling film and let rise 3 hours. The rising times vary according to altitude and temperature. Let rise until almost doubling. NB: it is not a strong flour so it will not rise like all-purpose white flour!
  • After the first leavening, weigh each dough and divide it into 5 parts of equal weight. Knead each ball quickly bringing the ends down.
  • Put the buns on a baking tray lined with parchment paper about 3 cm apart from each other.
  • Cover well with cling film and let rise for another 2.30 to 3 hours. Once the second leavening/rising is completed, remove the film.
  • Brush each bun with a mixture of 1 tablespoon of maple syrup + 1 tablespoon of olive oil and sprinkle with white sesame and black sesame or as desired. Let the buns rest for another 3 to 5 minutes.
  • Bake at 180°C -300°F ( static oven) for 12 minutes.When ready, remove from the oven and let the vegan burger buns cool on a wire rack before cutting and filling.
  • Serve with my baked falafel, beet ketchup, cashew aioli sauce and some seasonal salad or with homemade jam, almond butter or my homemade vegan butter.

Note

*depending on the colour you want your buns to be

How to store the homemade vegan burger buns:Once completely cooled, the vegan burger buns can be placed in zip food bags or containers with a lid and stored in the refrigerator for 2-3 days or in the freezer for 2-3 months and defrosted when needed.

Tried this recipe?Menziona / Mention @beautyfoodblog or tag #beautyfoodblog!
If you have questions, please leave a comment. If you liked this recipe, please leave a 5 stars review. It means a lot for me! Thank you for your support!

Nutrition

Serving: 1beet bun | Calorie: 213kcal | Carbohydrates: 0g | Proteine: 0g | Fat: 0g | Grassi saturi: 0g | Grassi polinsaturi: 0g | Grassi trans: 0g | Colesterolo: 0mg | Sodio: 0mg | Fiber: 0g | Zucchero: 0g

©Beauty Food Blog by Fran Bettoni owns the copyright on all images and text and does not allow for its original recipes and pictures to be reproduced anywhere other than at this site unless authorization is given.

This post is sponsored by


Related Posts

Leave a Comment